Orvieto
2 2 °

Scopri i 16 luoghi da visitare a Orvieto

Ammira i luoghi più belli di Orvieto e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Abbazia di San Severo e Martirio

Interessante edificio sorto nell'alto medioevo e ricostruito poi nel Sec. XII dai benedettini. L'orine francese dei premostratensi, succeduto nel 1220 ai benedettini. ampliò l'Abbazia verso nord, in stile di transizione romanico-gotico.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Complesso dei Palazzi papali

Residenze papali costruite dai papi Urbano IV e Martino IV. La prima (1264) in stile romanico di transizione al gotico e la seconda (1284) è inspirata al gotico francese.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Ex chiesa di Sant'Agostino

Ex Chiesa di S. Agostino con portale gotico del 1300 riccamente ornato. Interno settecentesco con altari laterali.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo "Claudio Faina" e Museo civico

Il museo Claudio Faina e il museo civico archeologico hanno sede nel palazzo Faina, situato in piazza Duomo di Orvieto. Edificato a metà dell’Ottocento, il palazzo fu costruito riutilizzando le strutture della casa dei Monaldeschi, dal Duecento tra le famiglie più importanti d’Orvieto. Nel palazzo, acquistato alla metà dell’Ottocento dal conte Claudio Faina senior, fu trasferita la collezione di famiglia ospitata inizialmente nella residenza di Perugia. L'edificio è sede museale dal 1954, quando l’ultimo erede Claudio junior lasciò per testamento al Municipio di Orvieto tutte le propriet


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo delle maioliche medievali e rinascimentali orvietane

Il Museo è creato nei locali di un’antica fornace. La collezione permanente si compone prevalentemente degli scarti di due fornaci attive in via della Cava dalla seconda metà del Trecento fino alla metà del Cinquecento; la stessa si arricchisce di maioliche acquisite in epoche successive e aventi legami con le fornaci stesse. La collezione conta molti pezzi e deve la sua straordinarietà alla continuità produttiva dei ceramisti orvietani. Fino alla metà del Trecento, la città di Orvieto veniva considerata un centro di importazione di maioliche e veniva considerato pertanto di importa


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo dell'Opera del Duomo (MODO)

Non un solo museo ma un vero Sistema, quello dell'Opera del Duomo di Orvieto, ha come fulcro uno dei beni più preziosi del patrimonio artistico dell'umanità: la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che conserva al suo interno la Cappella Nova o di San Brizio, capolavoro pittorico di Luca Signorelli. Dal fulcro della Cattedrale, la visita attraverso le sedi del MODO si snoda seguendo il filo conduttore della storia della città e del suo Duomo, ripercorsa attraverso le preziose collezioni artistiche che la Fabbriceria conserva da più di otto secoli. La raccolta più cospicua è nei palazzi Papali, a


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Emilio Greco

Situato sulla Piazza del Duomo di Orvieto, sulla destra della Cattedrale e nella sua immediata prossimità, Palazzo Soliano è la più vasta e imponente delle residenze pontificie orvietane. Fu costruita su sollecitazione di papa Bonifacio VIII Caetani (1294-1303). Già sede storica del Museo dell'Opera del Duomo, dal settembre 2008 è tornato al centro del percorso espositivo del MODO, di cui rappresenta il punto di avvio, per ospitare nel piano terra la collezione Emilio Greco (1913-1995), donata dall'artista alla città di Orvieto, alla quale era legato artisticamente e umanamente. Dal


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Statale Archeologico di Orvieto

È allestito al piano terra del medievale palazzo Martino IV, uno dei tre palazzi papali alle spalle del duomo di Orvieto. Raccoglie i materiali di più antico e recente ritrovamento e costituisce, assieme al museo della Fondazione Faina – posto sul lato opposto della piazza del Duomo – una sintesi delle conoscenze archeologiche su Orvieto. Essendo legato all’attività di ricerca e studio della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria e delle istituzioni scientifiche e culturali che operano nel territorio, il museo nazionale mostra gli esiti delle ricerche archeologiche ed è pertanto i


Vai alla scheda