Terni
Q 4 °

Scopri i 19 luoghi da visitare a Terni

Ammira i luoghi più belli di Terni e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Raccolta d'arte Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni

La Raccolta d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni. Un patrimonio della comunità che esce dai “forzieri” di palazzo Montani Leoni per farsi conoscere da tutti. Alcune delle opere esposte  sono frutto di mirate acquisizioni della Fondazione sul mercato antiquario finalizzate alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio artistico prevalentemente locale; altre derivano, invece, dalle acquisizioni che l’omonima banca ha compiuto dal 1846 al 1992 prima dello scorporo dalla Fondazione. La mostra si sviluppa su due piani del cinquecentesco pa


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Anfiteatro romano

L’Anfiteatro è situato nel quartiere Duomo di Terni, quello meno interessato dalle trasformazioni di epoca moderna. Collocato al margine sud-occidentale dell’area urbana, è il monumento di epoca romana meglio conservato della città, tuttora in corso di scavo. Nonostante la sovrapposizione di strutture medievali e moderne (complesso del palazzo vescovile e della Curia, l’ex chiesa della Madonna del Carmine), l’edificio per spettacoli è ancora apprezzabile in tutto il suo sviluppo ellittico (98.50 x 73 m), conservato in alzato fino a 10 metri.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Archivio di Stato

 L'Archivio di Stato di Terni, istituito nel 1957, dal 2002 ha sede a Palazzo Mazzancolli, prestigiosa dimora nobiliare della famiglia Mazzancolli. Il palazzo fu edificato alla metà del XV secolo da Giovanni Mazzancolli, colto e potente personaggio della curia romana, nipote di Ludovico, vescovo di Terni nella prima metà del Quattrocento. Dopo l'estinzione della famiglia nel sec. XVII, l'edificio attraversò un lungo periodo di decadenza. Nell'Ottocento fu utilizzato prima come filanda, poi come Monte di Pietà. Acquisito dal Partito Nazionale Fas


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Area Archeologica di Carsulae

Il Parco comprende le rovine del municipio romano di Carsulae, sorto ai lati della via Flaminia, presso San Gemini, località nota sin dall’antichità per le sue fonti di acque minerali. Del ricco e attivo centro, pianificato in età augustea, sono visibili i resti dei principali monumenti pubblici, civili e religiosi: la Curia e i templi Gemini – affaccianti sul foro –, la basilica, il teatro e l’anfiteatro, questi ultimi lungo la via Flaminia, che entrava in città attraverso il monumentale arco di San Damiano. Il tratto urbano della strada for


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Cascata delle Marmore

La Cascata delle Marmore è una cascata a flusso controllato, tra le più alte d'Europa, potendo contare su un dislivello complessivo di 165 m, suddiviso in tre salti. Si trova a circa 7,5 km di distanza da Terni, in Umbria, quasi alla fine della Valnerina, la lunga valle scavata dal fiume Nera. Il nome deriva dai sali di calcio presenti sulle rocce che sono simili a marmo bianco.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Centro di documentazione dell'area naturale protetta del parco fluviale del nel Nera

Con il contributo del C.I.A.V (Centro Iniziative Ambiente Valnerina), è sorto, in Collestatte, il Centro di Documentazione dell'Area Naturale Protetta del Parco Fluviale del Nera, comprensivo delle sezioni museali ornitologica e micologica. Progettato dall'Ente Parco, il Centro, realizzato all'interno delle sale di Palazzo Magalotti, è il primo esempio di museo naturalistico della nostra provincia. Disposto su due livelli, al suo interno è possibile ammirare una ricca collezione di uccelli imbalsamati, rappresentativi sia di specie locali che di specie italiane


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Centro visita e documentazione "Ugo Ciotti" - Carsulae

A sud dell'area archeologica di Carsulae è allestito, dal 2001, un Centro di documentazione che espone materiale in gran parte inedito, frutto dell'attività di ricerca svolta tra il 1951 e il 1972 dall'archeologo Ugo Ciotti. Alcuni spazi della struttura sono riservati allo studio e documentazione del territorio della bassa Umbria, altri ospitano immagini e descrizioni della città antica in rapporto con i reperti esposti. Oltre agli itinerari di visita ai monumenti della città, il Centro fornisce indicazioni per la conoscenza del patrimonio archeologico d


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di San Francesco

Chiesa di San Francesco (XIII secolo), in stile gotico. La chiesa è stata manomessa più volte nel corso dei secoli. La parte centrale della facciata presenta un portale gotico sovrastato da un oculo, mentre le parti laterali sono del XV secolo. L'abside e il campanile, decorato con bifore, sono opera di Angelo da Orvieto. All'interno è di notevole interesse la Cappella Paradisi, decorata da affreschi con scene dantesche di Bartolomeo di Tommaso (XV secolo).


Vai alla scheda