Caltanissetta
7 5 °

Scopri i 6 luoghi da visitare a Caltanissetta

Ammira i luoghi più belli di Caltanissetta e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Archivio di Stato

L'Archivio di Caltanissetta fu istituito come Archivio provinciale a seguito della legge organica 1° ag. 1843 e divenne, con il r.d. 22 sett. 1932, n. 1391, Archivio provinciale di Stato; con la l. 22 dic. 1939, n. 2006, assunse il nome di Sezione di Archivio di Stato e con il d.p.r. 30 sett. 1963, n. 1409, quello di Archivio di Stato. Fino al 1951 la Sezione di Caltanissetta raccolse anche i documenti della provincia di Enna, nella quale solo in quell'anno fu istituita una Sezione d'Archivio. La sede era prima sistemata in alcuni modesti locali dell'amministrazione provinc


Vai alla scheda



AGGIUNGI

Cattedrale Duomo di Santa Maria la Nova

La cattedrale di Caltanissetta, situata nel centro storico della città, venne costruita tra gli anni 1560-1620 e fu aperta al pubblico nel 1622. Venne intitolata così per distinguerla dalla Chiesa Madre, eretta nel Cinquecento ai piedi della fortezza di Pietrarossa, e che venne conseguentemente soprannominata “la Vetere”.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di Sant'Agata al Collegio

La chiesa di Sant'Agata al Collegio venne costruita tra il 1600 e il 1610 su una preesistente chiesa, anch'essa dedicata a Sant'Agata, mentre i lavori del contiguo Collegio gesuitico (da cui la chiesa prende il nome) iniziarono nel 1589 e terminarono solo nella seconda metà dell'Ottocento. La chiesa, con impianto a croce greca, è certamente una delle più ricche della città. Il collegio ospita la Biblioteca Comunale Luciano Scarabelli e il Liceo Musicale.


Vai alla scheda



AGGIUNGI

MUSEO MINERALOGICO

Il Museo mineralogico e paleontologico della Zolfara di Caltanissetta, unico nel suo genere nel meridione d'Italia, documenta l'attività mineraria delle antiche zolfare. 

 In provincia di Caltanissetta si trovano ancora oggi diversi impianti di estrazione caduti in disuso, ma ben conservati. Oltre alla collezione di importanti minerali di tipo gessoso solfifero, di rocce e fossili rari, il museo conserva anche alcuni strumenti d'epoca utilizzati nella vita delle miniere, come i castelletti di estrazione, i vagoncini utilizzati per il trasporto dei minerali, i fo


Vai alla scheda