Acireale
4 10 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Acireale

Ammira i luoghi più belli di Acireale e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

COLLEZIONE DI PUPI SICILIANI

Il teatro dell'Opera dei Pupi, fondato nel 1887 dal puparo acese don Mariano Pennisi, in via Tono, è stato poi trasferito nel 1928, nell'attuale sede di via Alessi.
Nella rappresentazione dell'Opra dei Pupi, don Mariano seguì un gusto molto personale, introducendo tecniche e dimensioni dei pupi diverse rispetto a quelle delle scuole palermitana e catanese. Nel 1934 il testimone passò al figlio adottivo Emanuele Macrì, il quale portò l'opera dei pupi in giro per il mondo riscuotendo lusinghieri successi. Nel 1983 la Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali di Catania ha dichiarato che “


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELLA BASILICA DI S.SEBASTIANO

Il museo si compone di tre sezioni: la prima è la basilica barocca, che vanta una delle più belle facciate settecentesche tra le chiese della Sicilia orientale e al cui interno si possono ammirare affreschi di artisti acesi, sculture e arredi; la seconda sezione comprende le sale del Tesoro, in cui sono esposti preziosi, vasi sacri e arredi liturgici in argento e oro; la terza sezione, collocata nella cripta settecentesca della basilica, comprende una collezione di paramenti sacri finemente ricamati in oro e seta, statue lignee di pregevole fattura e tele di rinomati artisti siciliani. 



Vai alla scheda


AGGIUNGI

PINACOTECA ZELANTEA

Ha sede in un palazzo neoclassico progettato dall'ingegnere acese Mariano Panebianco. E' la più antica accademia siciliana, fondata con il nome di Zelantea nel 1671. Nel 1834 fu unita alla congregazione dei Padri dello Studio e nel 1934 alla settecentesca Accademia dei Dafnici. Dal 1963, per decreto del Presidente della Repubblica, ha assunto l'attuale denominazione e un nuovo statuto. La biblioteca custodisce centinaia di migliaia di volumi, datati a partire dal 1461, fra cui alcuni incunaboli del '500. Nella parte destinata a museo è ospitata una settecentesca carrozza del Senato acese, una


Vai alla scheda