Mineo
2 3 °

Scopri i 4 luoghi da visitare a Mineo

Ammira i luoghi più belli di Mineo e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

AREA ARCHEOLOGICA DI PALIKE'

L’area archeologica di Palikè, sede del santuario più importante della popolazione sicula, è regolarmente aperta al pubblico dal gennaio 2006.  L’area era famosa nell’antichità in quanto sede del santuario dei fratelli Palici, figli di Zeus e della ninfa Talea. Gli scavi effettuati a partire dal 1995 dalla Soprintendenza BB.CC. AA. di Catania,  hanno permesso di indagare sulla sommità di Rocchicella i resti di una città databile al IV sec.a.C. e hanno individuato davanti la grotta che si apre ai piedi dell'altura strutture architettoniche, in gran parte attribuibili al santuario, e l


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Casa Museo “Luigi Capuana”

Palazzetto nobiliare ottocentesco in stile neoclassico siciliano e abitazione dello scrittore. Nei vari ambienti abitativi quali l’alcova, lo studiolo e la biblioteca, sono presenti gli arredi nobiliari, ritagli di giornale, stampe e fotografie risalenti alla giovinezza dello scrittore, un servizio da fumo, due acqueforti di Telemaco Signorini raffigurante la Firenze Vecchia e una vignetta umoristica di Ugo Fleres. Tra i beni di rilevanza storica, una lettera di protesta contro l’occupazione francese volta a fermare i moti risorgimentali italiani. All’interno del museo è custodito il patrimoni


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO CIVICO “CORRADO TAMBURINO MERLINI”

È allestito in un ex monastero dei Gesuiti costruito nel Seicento. Le teche espositive propongono un percorso storico (dal Neolitico al medioevo) e topografico (secondo il sito di ritrovamento). Tra gli oggetti esposti: anfore da trasporto, epigrafi, reperti da una basilica bizantina e da un castello.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO 'LUIGI CAPUANA'

Collocato nel palazzo Capuana, casa natale di Luigi Capuana (1839-1915), il museo custodisce i manoscritti, le opere a stampa, la biblioteca, i mobili e i quadri appartenuti allo scrittore. Particolarmente interessanti sono i carteggi con intellettuali e scrittori coevi, tra cui Ibsen, Balzac, Zola, Verga, D'Annunzio, De Roberto, Pirandello, Graf. Notevole pure l'archivio che testimonia l'attività di Capuana come fotografo. Nel palazzo si trovano anche: la biblioteca comunale; l'ex biblioteca dei Padri Cappuccini, con testi sacri dal 1500 al 1700; il fondo Rizzo, raccolta di libri e riviste in


Vai alla scheda