Castelli
7 6 °

Scopri i 5 luoghi da visitare a Castelli

Ammira i luoghi più belli di Castelli e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

CHIESA DI SAN DONATO

A meno di due chilometri dal borgo di Castelli, famoso per la lunga e pregiata tradizione dell'arte ceramica, sorge la piccola chiesa di San Donato, le cui origini non sono conosciute. Forse una anticamente una cona con piccolo porticato antistante per ospitare i pastori in transito, venne affidata ad un monaco benedettino della famiglia Orsini, a lungo signori di queste terre, che all'inizio del XVI secolo ne curò l'ampliamento e la decorazione. Per quest'ultima chiamò la famiglia di ceramisti Pompei che realizzò la volta maiolicata, poi smontata e posta come pavimento dinnanzi all'altare. An


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

La chiesa sorge sulla piazza principale del centro storico e fu edificata alla fine del sedicesimo secolo (il portale reca la data 1601) con il riuso di parti (la scalinata d'accesso, due colonne ed un ambone in pietra) dell'antico monastero benedettino di San Salvatore, sito nei pressi di Castelli. Sulla facciata principale è possibile ammirare una lastra di pietra scolpita raffigurante un grifone, unico pezzo rimanente dell'ambone originariamente posto davanti alla facciata e successivamente rimosso, smontato e collocato all'interno della chiesa. Le parti superstiti recano rilievi rappresent


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CHIESA DI SAN ROCCO

La chiesa è dedicata a San Rocco, come prova la statua collocata sulla lunetta sovrastante il portale. Un evento miracoloso ha tuttavia legato nella devozione popolare la cappella alla Madonna delle Lacrime: secondo una tradizione la Vergine ritratta nel pregevole affresco quattrocentesco, opera di Andrea Delitio, che decorava una parete (attualmente in restauro), pianse e le Sue lacrime furono raccolte ed inviate al papa, il quale, riconosciuto il miracolo, onorò Castelli di preziosi doni. Nel secolo scorso l'interno della chiesa è stato arricchito con pale d'altare ad opera di artigiani loca


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELLE CERAMICHE DI CASTELLI

Nel complesso dell'ex convento francescano, sulla sommità del centro abitato, ha sede dal 1984 il museo delle Ceramiche di Castelli. Il museo è diviso in due piani. A piano terra è allestita la sezione archeologica con anfore, buccheri e plastiche in terracotta dal IV al I sec. a.C. Al piano superiore si dipana il percorso che illustra la lunga storia dell'arte ceramica castellana. Dal Medioevo al Rinascimento con i soffitti in mattoni maiolicati prelevati da alcune cone e ancora fantasiose brocche cinquecentesche. Un vero e proprio trionfo si ha nella produzione del Seicento e del Settecento


Vai alla scheda


AGGIUNGI

RACCOLTA INTERNAZIONALE D'ARTE CERAMICA CONTEMPORANEA

La raccolta, avviata nel 1986 per iniziativa del preside Vincenzo Di Giosaffatte, è annessa all'Istituto d'arte ed offre una panoramica sull'arte ceramica contemporanea con oltre 500 opere di 350 artisti provenienti da 50 nazioni diverse artisti tra i quali gli italiani Brindisi e Biondi, o l'americano Wiliam, lo spagnolo Castaldo e il tedesco Kim Tai.
Nello stesso edificio è il monumentale presepe, opera dello stesso Istituto, che nel decennio 1965-1975 organizzò la sua attività didattica attorno al tema natalizio e produsse, con mirabile intesa di allievi e professori, le 54 statue offerte og


Vai alla scheda