Marsala
7 14 °

Scopri i 19 luoghi da visitare a Marsala

Ammira i luoghi più belli di Marsala e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Riserva naturale regionale delle Isole dello Stagnone di Marsala

La Riserva naturale regionale delle Isole dello Stagnone di Marsala è una riserva naturale della Sicilia, creata nel 1984 nel territorio del comune di Marsala.

Territorio

Si estende sulla costa occidentale della Sicilia nel territorio del comune di Marsala, nel tratto di mare compreso tra capo San Teodoro e capo Boeo o Lilibeo, comprendendo le quattro isole di San Pantaleo (Mozia), Isola Grande, Schola e Santa Maria e le saline costiere San Teodoro, Genna e Ettore Infersa.
La riserva comprende lo "Stagnone" (da cui prende il nome) una laguna, la più vasta della S


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Castello di Marsala

Il castello di Marsala è un castello medievale d'origine normanna. In passato è stato utilizzato come carcere.

Storia

Nell'angolo orientale della città, dove i due bracci del fossato punico si incontrano, in posizione elevata rispetto al pendio digradante cittadino, con un grande piano antistante libero da costruzioni rivolto verso la città, sorse il castello medievale. Fondato forse solo come recinto fortificato in età normanna (ma non si può escludeer che in tal punti vi fosse una fortezza bizantina), venne rinforzato in età svev


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa Madre

La costruzione della Chiesa Madre di Marsala ebbe diverse modifiche nei secoli. La cupola, ad esempio fu ricostruita e completata nel 1951, mentre la chiesa venne edificata nel 1607.
Caratterizzata per aver ospitato, dipinti, sculture e oggetti sacri, anche provenienti da chiese distrutte o sconsacrate, attraverso i quali è possibile tracciare un profilo della cultura artistica siciliana dal XV secolo in poi.


 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Enoagrimuseum di Cantine Montalto SRL

Un nome ricco di tradizioni perché le loro radici affondano in un passato glorioso che affascina chiunque, amante della natura, vuole conoscere i sapori dei frutti nati in una terra accarezzata dal sole e dove a dicembre maturano le arance. 

Si tratta di una famiglia  che da secoli tramanda da padre in figlio l’esperienza e la tecnica per la buona produzione delle olive e quindi dell’olio extra vergine definito farmaco naturale.

In barattoli di vetro vengono conservati sottolio d’oliva gli agro-alimentari: antipasti, condimenti, contorni pronti da consu


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Mozia

Mozia (o anche Mothia, Motya) fu un'antica città fenicia, sita sull'isola di San Pantaleo, nello Stagnone di Marsala. L'isola si trova di fronte alla costa occidentale della Sicilia, tra l'Isola Grande e la terraferma, ed appartiene alla Fondazione Whitaker.

Età antica


Mozia fu probabilmente interessata dalle esplorazioni dei mercanti-navigatori fenici, che si spinsero nel Mar Mediterraneo occidentale, a partire dalla fine del XII secolo a.C.: dovette rappresentare un punto d'approdo ed una base commerciale morfologicamente molto simile alla citt&agrav


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Palazzo Burgio-Spanò

Il palazzo Burgio-Spanò , caratterizzato da una dal tipico stile architettonico siciliano degli inizi del XX secolo. Si distingue dal resto dei palazzi signorili anche per il colore decisamente più chiaro del suo prospetto. Di particolare suggestione è l'ingresso. 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Palazzo Fici

Palazzo Fici è uno dei più significativi ese palazzi signorili del secolo XVIII. La facciata principale sull'antico Cassaro (oggi Via XI Maggio). Dal sontuoso balcone, riccamente decorato con motivi barocchi, per poi passa nell'arioso cortile porticato, attorno al quale si snodano vari  ambienti interni. Dal 2011, ospita  l’Enoteca comunale e dunque luogo di incontro per amici appassionati di vino. 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Porta Gribaldi

Lungo le mura della città di Marsala si aprivano quattro porte e Porta Garibaldi, che prese il nome  dalll’ingresso di Garibaldi a Marsala l’11 maggio 1860 è una della quattro. Varcando questa porta si apre il cuore del centro storico della città del trapanese.

 


Vai alla scheda