Palestrina
2 -5 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Palestrina

Ammira i luoghi più belli di Palestrina e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

FONDAZIONE GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA

Casa Natale di Giovanni Pierluigi da Palestrina - il più importante compositore del rinascimento, uno dei massimi della storia al cui interno è collocata una importante biblioteca di musica polifonica. La Casa è sede inoltre della Fondazione Pierluigi da Palestrina che svolge intensa attività nel campo musicale ed editoriale.
Articolato su tre livelli, l'edificio, di origine quattro-cinquecentesca e' stato oggetto di restauro conservativo da parte del Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali - Soprintendenza ai Beni Storici ed Artistici (arch. Pentrella), che nel 1994 l'ha concessa alla Fonda


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Archeologico Nazionale di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia

l Museo Archeologico Nazionale di Palestrina è ospitato nel rinascimentale palazzo Barberini, sulla sommità dell’antico santuario della Fortuna Primigenia.
Nelle sale del Museo, articolate su tre piani, sono esposti i più importanti reperti provenienti dall’antica Praeneste e dal suo territorio, ordinati per grandi temi che abbracciano i principali aspetti della storia, della cultura e delle produzioni artistiche di una delle più importanti e fiorenti città del Lazio antico.
Le sale del primo piano ospitano opere relative al culto di Fortuna – quali la testa della statua di culto della dea, rinv


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo diocesano di arte sacra

Il Museo, inaugurato nel 2005, è situato nell'ala sud-ovest del palazzo Vescovile e contiene circa 600 opere che spaziano dall’arte antica e alle testimonianze della prima arte cristiana fino a preziosi esempi di suppellettili sacre. Nella sezione archeologica spicca fra le opere conservate l'Ara delle Vittorie, di raffinata lavorazione e risalente al II-III sec. d.C., e un magnifico sarcofago dello stesso periodo; i reperti di epigrafia cristiana del IV sec. d.C. provengono dall'area della basilica paleocristiana di Sant'Agapito. Una delle opere più importanti conservate nel museo è l'Eolo at


Vai alla scheda