Viterbo
H 12 °

Scopri i 18 luoghi da visitare a Viterbo

Ammira i luoghi più belli di Viterbo e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Area Archeologica Antica Città di Ferento

La città etrusca di Ferento sorge nel IV secolo a.C. sul colle tufaceo di Pianicara, tra i torrenti Vezzarella e Acqua Rossa. Sull'opposto colle di S. Francesco era l'abitato di Acquarossa, la Ferento arcaica improvvisamente distrutta alla fine del VI secolo a.C. Cinta da mura a blocchi, ha un impianto regolare, per strigas; l'asse principale è costituito dal tratto urbano della Via Ferentiensis. La città è solo parzialmente esplorata; colonia graccana e poi municipio, ebbe uno sviluppo urbanistico imponente in età augustea, con la costruzione del


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Basilica di S. Francesco alla Rocca

La basilica di San Francesco alla Rocca è una chiesa di Viterbo, elevata al rango di basilica minore da Pio XII nel 1949, all'interno della quale si trovano i sepolcri di due Papi, Clemente IV e Adriano V. 
Fu costruita a partire dal 1237, su un terreno che papa Gregorio IX aveva donato ai Francescani, ed il preesistente palazzo detto degli Alemanni, risalente al 1208, fu inglobato nel complesso conventuale adiacente alla chiesa. L'edificio fu restaurato nel corso del XVI secolo ed ancora nel XVII secolo; questi rifacimenti portarono ad aggiunte barocche che coprirono gli


Vai alla scheda


AGGIUNGI

BIBLIOTECA S. GIUSEPPE

La  Biblioteca San Giuseppe    nasce, in forma ridotta, negli anni ’40, come supporto all’Istituto Filosofico-Teologico San Pietro di Viterbo. Attualmente consta della sala lettura e di due ampie sezioni, suddivise in più sale per il deposito e la custodia dei libri e delle riviste.   Da un nucleo di partenza di 12.000 volumi e di circa 120 riviste italiane e straniere, alla fine degli anni ’70 si arriva a circa 25.000 volumi e 150 riviste. Alla fine degli anni ’80 si ha un totale di circa 35.000 volumi e 190 riviste, mentre all&rsqu


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Duomo di San Lorenzo

Accanto al Palazzo dei Papi sorge il Duomo, dedicato a San Lorenzo. Il Duomo fu eretto in stile romanico nel corso del XII secolo, sul terreno ove era sita una piccola chiesa dell'VIII secolo dedicata appunto a San Lorenzo.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo civico "Luigi Rossi Danielli"

Il Museo Civico è ospitato dal 1955 nel chiostro e nei locali del convento annessi alla chiesa di Santa Maria della Verità, fondati nel XII secolo dai Premostratensi, e ristrutturati nel Trecento dai Padri Serviti, dai quali derivò il nome di Convento dei Serviti. Il 13 dicembre 1994, grazie agli sforzi compiuti dal Comune di Viterbo e dalla Regione Lazio venne presentato al pubblico rinnovato in tutte le sue strutture. Il Museo Civico presenta il suo patrimonio su tre livelli espositivi, variamente articolati all’interno di due grandi scansioni cronologiche: l&rsquo


Vai alla scheda



AGGIUNGI

Museo del Sodalizio Facchini di Santa Rosa

L'esposizione si sviluppa su due piani. Nel piano inferiore c’è l’ingresso in una sala ove è possibile ammirare 10 modellini in scala delle varie Macchine di S.Rosa trasportate, sono esposti in ordine cronologico, a partire da quella del 1690 ai modelli riferibili al XX secolo fino ad "Ali di Luce" ideata dall'architetto e facchino Raffaele Ascenzi. Prossimaente sarà arricchito da ulteriori modelli comprendente l’attuale acchina “Fiore del Cielo” di Arturo Vittori. Al Primo Piano vi è la sala audiovisiva dove è


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELLA CASA DI SANTA ROSA

La struttura monastica di Santa Rosa sorse ad opera di papa Innocenzo III per ospitare un gruppo di pie donne viterbesi che si erano ritirate sul colle San Marco a vivere secondo le regole francescane. Da questo momento la struttura, trovandosi sulla via Francigena, divenne un punto di incontro e di passaggio per i pellegrini diretti a Roma. Il santuario ospita, dal 1253, il corpo incorrotto di Santa Rosa. Presso il complesso monastico di Santa Rosa di Viterbo è in fase d'iniziale allestimento uno spazio espositivo riguardante, innanzitutto, la tradizione e il culto di S. Rosa, patr


Vai alla scheda