Santa Maria Capua Vetere
% 10 °

Scopri i 7 luoghi da visitare a Santa Maria Capua Vetere

Ammira i luoghi più belli di Santa Maria Capua Vetere e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Anfiteatro Campano

L’anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere, il secondo in ordine di grandezza tra tali tipi di monumenti nell’Italia antica dopo il Colosseo (m 165 sull’asse maggiore, m. 135 su quello minore a livello dell’arena), fu innalzato tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C. in sostituzione dell’arena meno capiente risalente ad età graccana, i cui resti sono stati individuati a Sud-Est. Della sua vicenda edilizia informa un’iscrizione dedicata da Antonino Pio, in parte conservata presso il Museo Provinciale Campano, nella quale si fa menzione dei restauri del colonnato e del nuovo arred


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Mausoleo c.d. delle Carceri Vecchie

Mausoleo funerario romano a pianta circolare con resti di decorazione in stucco, costruito lungo l'antica via Appia nella prima epoca imperiale romana. A poca distanza sorge anche il mausoleo detto della Conocchia.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Mitreo

Il monumento, un sacello dedicato al culto di Mitra, antica divinità di origine persiana, costituisce uno dei maggiori esempi tra i rari santuari mitraici con decorazione pittorica. La sala principale, ha una pavimentazione in cocciopesto con frammenti di marmo inseriti ed è coperta da una volta a botte; sui lati lunghi sono addossati i banconi in muratori (praesepia) con il piano inclinato verso la parete, muniti di piccole vasche e pozzetti per abluzioni purificatrici, su cui sedevano gli iniziati al culto durante le cerimonie e si appoggiavano i cibi e le lucerne. Sulla parete di fondo, s


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Archeologico dell'antica Capua

L’istituzione del Museo Archeologico dell’Antica Capua nasce dall’esigenza di presentare, secondo i più moderni criteri espositivi, i materiali rimessi in luce nel corso degli scavi effettuati nella seconda metà del XX secolo in quello che fu il territorio di Capua. Un Museo archeologico nella zona peraltro già esiste dal 1874: il Museo Provinciale Campano, ospitato nella sale del Palazzo Antignano di Capua moderna, allestito subito dopo l’Unità d’Italia, al pari degli altri musei provinciali sorti affinché, con l’istituzione dei grandi Musei Statali, i centri periferici non perdessero comunq


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Civico Garibaldino e Risorgimentale

Il Museo fu istituito con delibera consiliare dell’8/11/1870 con lo scopo principale di raccogliere i numerosi reperti archeologici sparsi sul territorio, venuti alla luce nel corso di lavori. Nel 1911, in occasione del 50° Anniversario dell’Unità d’Italia, furono raccolti i reperti risorgimentali e della epopea garibaldina per essere inviati a Napoli alla Mostra Nazionale. Tali reperti divennero il nucleo principale del Museo e per lungo tempo furono ospitati nel teatro Garibaldi. Dal 2003 la raccolta dei beni museali dell’Ente è stata allestita nell’ex Convento degli Alcantarini, un compless


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo dei Gladiatori

Annesso all’anfiteatro è il Museo dei Gladiatori dove, con innovative soluzioni espositive, sono stati per la prima volta presentati al pubblico gli elementi superstiti della decorazione dell’Anfiteatro Campano. Nella prima sala, sulla parete di destra, sono state sistemate tre delle chiavi d’arco che decoravano l’esterno del monumento: una testa maschile con berretto frigio identificata con Mitra o Attis, una femminile con diadema (forse Giunone), una testa di Minerva con elmo attico ed il calco del busto del Volturno, il cui originale è conservato al Museo Campano. Al di sotto sono alcune


Vai alla scheda