Napoli
2 6 °

Scopri i 78 luoghi da visitare a Napoli

Ammira i luoghi più belli di Napoli e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Museo del Tesoro di San Gennaro

Il Museo è un Polo Museale di altissimo valore storico artistico, culturale e spirituale, dedicato alle straordinarie opere appartenenti al Tesoro di San Gennaro, sinora mai esposte, ed alla bellissima Sacrestia con gli affreschi, tra gli altri, di Luca Giordano ed i dipinti del Domenichino e di Massimo Stanzione. Il Museo è stato aperto al pubblico nel dicembre del 2003 grazie ad un progetto finanziato da aziende private, da fondi europei e dalle istituzioni locali, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica e su proposta della Deputazione della Real Cappella d


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza del Plebiscito

La Piazza del Plebiscito di Napoli fu per secoli uno slargo irregolare, dove si svolgevano le feste popolari attorno alle cosiddette macchine da festa. Solo dall'inizio del Seicento in poi fu gradatamente "regolarizzata", anche a causa della costruzione del nuovo Palazzo Reale, opera di Domenico Fontana. Ma fu solo all'inizio dell'Ottocento, durante il periodo napoleonico, che la piazza cambiò completamente volto. Per ordine dei monarchi francesi, essa fu interamente ridisegnata e ripensata: furono demoliti i troppi edifici religiosi che ne limi


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Maschio Angioino

•Il Museo ha sede nella struttura monumentale di Castel Nuovo. Il Castello fu edificato per volere di Carlo I d’Angiò, a partire dal 1279, su progetto dell’architetto Pierre de Chaule. Nel 1442, con la conquista del Regno da parte di Alfonso d’Aragona, detto il Magnanimo, il castello venne gradualmente ricostruito, secondo le esigenze difensive della metà del XV secolo, con l’intervento dell’architetto maiorchino Guillem Sagrera. Il castello dal 1990 ospita il Museo Civico. L’itinerario di visita si articola tra la Cappella Palatina, il pr


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Castel dell'Ovo

Il castel dell'Ovo (castrum Ovi, in latino), è il castello più antico della città di Napoli ed è uno degli elementi che spiccano maggiormente nel celebre panorama del golfo. Si trova tra i quartieri di San Ferdinando e Chiaia, di fronte alla zona di Mergellina.

Nelle grandi sale si svolgono mostre, convegni e manifestazioni. Alla sua base sorge il porticciolo turistico del "Borgo Marinari", animato da ristoranti e bar, sede storica di alcuni tra i più prestigiosi circoli nautici napoletani.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiostro Santa Chiara

Il Complesso Monumentale di S. Chiara, comprendente Chiesa, Monastero e Convento, fu innalzato dal 1310 al 1328 per volere del monarca Roberto D’Angiò e di sua moglie Sancia di Maiorca. I sovrani, entrambi devoti a San Francesco di Assisi e a Santa Chiara, vollero costruire una cittadella francescana che accogliesse nel monastero le Clarisse e nel convento adiacente i Frati Minori. La Chiesa, nucleo centrale dell’intero complesso, sorse con il titolo di Ostia Santa o Sacro Corpo di Cristo, dedicazione suggerita dal Miracolo Eucaristico di Bolsena, avvenuto nel 1264; la sud


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Napoli Sotterranea

Le cavità della Napoli sotterranea sono state create dai coloni greci che nel IV secolo a.C. quando cominciarono ad estrarre il materiale lapideo necessario ad edificare la città che si trova sopra di esse: Neapolis, ossia nuova città, localizzata nel cosiddetto quartiere Pendino, era racchiusa in un perimetro rettangolare, le cui mura seguivano il tracciato di via Foria a nord, via Costantinopoli ad ovest, la strada attigua a Castel Capuano a est e verso sud il mare, che allora giungeva all’attuale corso Umberto I.

Vi sono


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Spaccanapoli

Il decumano inferiore, volgarmente chiamato Spaccanapoli, è un'arteria viaria del centro antico di Napoli ed è una delle vie più importanti della città.

Spaccanapoli taglia infatti in due buona parte della città, partendo dal rione della Pignasecca (ai piedi del Vomero da cui si gode una splendida vista sulla via), attraversando tutto il centro storico (tra cui via Roma, piazza del Gesù, piazza San Domenico, San Gregorio Armeno e via Duomo) e giungendo alle spalle di Castel Capuano, nei pressi della Stazione Ce


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa del Gesù Nuovo

La chiesa del Gesù Nuovo o Trinità Maggiore è una chiesa monumentale di Napoli, sita in piazza del Gesù Nuovo ad ovest dell'antico decumano inferiore.

Si tratta di una delle più importanti chiese basilicali della città a cui vi hanno lavorato i più influenti artisti della scuola napoletana; all'interno è custodito inoltre il corpo di san Giuseppe Moscati.

Il mistero dei segni sul bugnato

La leggenda vuole che chi fece edificare il palazzo (che a questo


Vai alla scheda