Sorrento
2 5 °

Scopri i 16 luoghi da visitare a Sorrento

Ammira i luoghi più belli di Sorrento e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Corso Italia

Corso Italia è la strada principale di Sorrento. Se avete voglia di shopping, prodotti locali e non, qui troverete  numerosi negozie negozioetti con tutto quello che potete desiderare. Ottimo anche per fermarvi per una pausa e mangiare, a pranzo o cena.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza Tasso, Sorrento

Piazza Tasso è una piazza centrale di Sorrento. La piazza prende il nome dal poeta Torquato Tasso.

Nella piazza principale, ben noto come Largo della Casta, è la barocca Chiesa del Carmine, nel suo interno un dipinto di Onofrio Avellino. Sulla piazza si erge una statua di S. Antonino Abbate. Dalla piazza si arriva sulla strada commerciale di Via San Cesareo.

Anche vicino a Piazza Tasso è il Palazzo Correale ora anche un museo, il Museo Correale.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Villa Comunale

La Villa Comunale di Sorrento è uno di quei posti da vedere assolutamente in una visita alla città. Oltre al parco, spingendovi un po' più all'interno, giungerete a una magnifica terrazza che si apre proprio sul mare con una vista magnifica. Orario consigliato se amate la fotografia e l'emozione è sicuramente l'ora del tramonto! Avrete l'occasione di ammirare l'intero golfo di Napoli e il maestoso Vesuvio.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Bagni della Regina Giovanna

I Bagni della Regina Giovanna sono una meravigliosa conca naturale circondata dalle rocce e nelle cui vicinanze si trovano anche i ruderi dell'antica Villa di Pollio Felice, di epoca romana.

I Bagni Giovanna sono così chiamati in onore di Giovanna d'Angiò, sovrana di Napoli della prima metà del Trecento. Si racconta infatti che la regina amasse intrattenersi con i suoi amanti proprio qui nella piscina naturale formata dagli scogli, nuda ma nascosta alla vista.

Un magnifico arco di roccia separa la piscina naturale dall'accesso al mare, le acque sono


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museobottega della Tarsialignea

Il MUTA, il Museo Bottega della Tarsia Lignea, è un museo privato, che è stato aperto al pubblico nel 1999, nel Palazzo Pomarici Santomasi (1700), sito nel centro storico di Sorrento. Nel corso del restauro del Palazzo per la riconversione a sede museale sono stati riportati alla luce i vari dettagli architettonici e decorativi dell’impianto originale, tra cui affreschi e soffitti rivestiti con carta dipinta a mano. L’esposizione della collezione di tarsie antiche e moderne è stata progettata in modo da articolare sui quattro piani del Palazzo un percorso


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Marina Grande

Marina Grande, antico rione di pescatori, il porto più piccolo di Sorrento e anche il più antico. Si trova un po' più fuori rispetto al centro cittadino ma vale sicuramente la pena visitarlo. Qui troveret l'aria profumata dai limoni che con i tipici terrazzamenti sovrastano il molo. Sedetevi e prendete una pausa, l'aria fresca del mare vi accarezzerà e potrete osservare le barche e i pescatori all'opera. 

Marina Grande è anche famosa per essere stata nel 1955 location del film"Pane, amore e fantasia" con Sofia Loren


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiostro di San Francesco

 il Chiostro di San Francesco,  è una costruzione unica formata da una architettura particolarmente suggestiva. Uno stile iniziale di epoca trecentesca successivamente influenzata dalle diverse epoche, contiene resti provenienti da templi pagani e da altri antichi insediamenti. Il Chiostro di San Francesco è tra i monumenti più antichi di Sorrento che, ancora oggi, possono essere visitati.
Restaurato nei primi decenni del Novecento, la struttura è rinfiorata. Con i colori di una armoniosa vegetazione, il Chiostro di San Francesco risulta essere


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Vallone dei Mulini

Il Vallone dei Mulini è una valle della costiera sorrentina, ubicata a Sorrento: deve il suo nome alla presenza di un mulino utilizzato per la macinazione del grano.

Storia e descrizione

Sorrento era originariamente attraversata da tre valli, unite tra loro in epoca romana; oltre al cosiddetto Vallone dei Mulini, che rappresentava il fulcro di questo sistema, era presente anche una valle che terminava a Marina Grande ed un'altra, coltivata ad alberi di agrumi, si inoltrava verso l'interno, sulle colline della città: queste ultime due valli sono in parte scomparse, r


Vai alla scheda