Longiano
7 5 °

Scopri i 5 luoghi da visitare a Longiano

Ammira i luoghi più belli di Longiano e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Fondazione "Tito Balestra"

Ha riaperto al pubblico, dopo importanti lavori di restauro, la Fondazione Tito Balestra Onlus. Costituitasi nel 1986 con lo scopo di tutelare la raccolta d'arte moderna del poeta e scrittore longianese Tito Balestra (1923-1976), la Fondazione ha sede nel Castello Malatestiano, dove si conserva l'intera collezione comprendente circa duemilatrecento opere pittoriche, grafiche e scultoree. Formatasi durante il lungo periodo di vita trascorso a Roma da Balestra (autore di numerose raccolte poetiche, da 'Quiproquo' edito da Garzanti nel 1974 a 'Poesie di Liestal' del 1976, e collaboratore de 'Il M


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo del Territorio

Si è costituito in diversi momenti con l'aggregazione di materiali tipologicamente differenti e di varie provenienze, anche se in larga misura riferibili all'ambito territoriale longianese. Attualmente sono presenti circa tremila oggetti, donati e depositati da collezionisti e ricercatori locali. La raccolta è ordinata in undici ambienti espositivi. Al piano terreno sono proposti strumenti e materiali legati a figure artigianali tradizionali: il falegname, il fabbro, il meccanico, il calzolaio, il muratore, il barbiere. Sono esposti anche attrezzi per la lavorazione del vino. Al piano superior


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo di Arte Sacra

Inaugurato nel 1986, conserva pregevoli opere d'arte, bolle papali, arredi e paramenti sacri in parte dell'amministrazione comunale e in parte provenienti dalla collegiata di S. Cristoforo. Si segnalano tre grandi pale di Antonio Zanchi (1726), un S. Valerio Martire di Giuseppe Rosi (1748), con un'interessante veduta di Longiano, e una Via Crucis del '700. Alla stessa epoca appartiene la serie pregevole delle panche con schienali decorati a tempera, volute dalle famiglie aristocratiche longianesi. In alcune vetrine sono esposte suppellettili liturgiche, un tabernacolo, calici, oggetti rituali


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Italiano della Ghisa

La Fondazione Neri - Museo Italiano della Ghisa è un centro di ricerca sull'arredo urbano, sulle sue forme e le sue espressioni nell’arco di centocinquant’anni di storia. Conserva pezzi di sofisticata fattura, spettacolari nelle loro dimensioni e preziosi nella loro plasticità: pali per l'illuminazione a gas o elettrica, fontane, panchine, mensole, balaustre, battenti, scansaruote. Due le sedi espositive: la prima, inaugurata nel 1998, si trova presso l'antica chiesetta di Santa Maria delle Lacrime, nel vecchio borgo del paese; la seconda (MIG) ha sede all'interno di un ampio spazio industrial


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Teatro Comunale Errico Petrella

A metà dell'Ottocento esisteva ancora in questo centro collinare dell'entroterra cesenate un vecchio teatro. Pare si trattasse di un salone sito in uno stabile di proprietà comunale che dava sull'attuale piazza Malatestiana (all'epoca detta dei Capuccini), nel centro fisico e sociale del borgo antico. L'esigenza di poter disporre di un locale adeguato per i pubblici spettacoli indusse la "Commissione Municipale" di Longiano, presieduta da Pietro Turchi, ad affidare, il 27 aprile 1850, all'ingegnere Biagio Abbati di Savignano sul Rubicone l'incarico di progettare un nuovo teatro risponden


Vai alla scheda