Ravenna
Q 7 °

Scopri i 34 luoghi da visitare a Ravenna

Ammira i luoghi più belli di Ravenna e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Tomba di Dante

La Tomba di Dante è un monumento funebre eretto presso la basilica di San Francesco nel centro di Ravenna, città nella quale il Sommo Poeta visse gli ultimi anni della propria esistenza, morendovi nel 1321. Le ossa del Sommo Poeta sono state e sono a tutt'oggi motivo di disputa tra Firenze e Ravenna: Firenze ne rivendica la maternità, Ravenna le conserva gelosamente,


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Basilica di San Vitale

Esemplare capolavoro dell'arte paleocristiana e bizantina, la basilica è inserita, dal 1996, nella lista dei siti italiani patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, all'interno del sito seriale "Monumenti paleocristiani di Ravenna".

Il punto focale della decorazione musiva è situato nella zona presbiteriale. Sull'estradosso dell'arco absidale due angeli in volo reggono un clipeo cristologico solare, ai lati sono le Gerusalemme e Betlemme celesti. Sul catino è il Cristo Pantoc


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Basilica di Sant' Apollinare in Classe

La basilica di Sant'Apollinare in Classe fu consacrata dall'arcivescovo Massimiano nel 549 d.C. Presenta abside poligonale all'esterno e circolare all'interno con ai lati prothesis e diaconicon, e cripta altomedioevale. L'interno è suddiviso in tre navate da ventiquattro colonne in marmo greco del Proconneso con capitelli "a foglie d'acanto mosse dal vento". La ricca decorazione musiva comprende la rappresentazione di Sant'Apollinare sullo sfondo di un paesaggio verdeggiante nel catino absidale e le figure dei quattro vescovi ravennati negli spazi t


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Battistero Neoniano

Il Battistero Neoniano, detto anche degli Ortodossi, è un battistero presente a Ravenna risalente al V secolo e prende il nome dal vescovo Neone che ne ha fatto proseguire la costruzione dopo il suo predecessore Orso.
Il battistero è inserito, dal 1996, nella lista dei siti italiani patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, all'interno del sito seriale "Monumenti paleocristiani di Ravenna".

L'interno spicca per la decorazione di tutta la cupola a mosaico al tempo del vescovo Neone. En


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Duomo di Ravenna

La cattedrale metropolitana della Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo è il principale luogo di culto cattolico della città di Ravenna, sede vescovile dell'arcidiocesi di Ravenna-Cervia.
L'edificio attuale è il frutto di un intervento radicale avvenuto nel XVIII secolo, consistente nella demolizione dell'antica cattedrale, la basilica Ursiana, e la costruzione di una nuova in stile barocco.
La cattedrale, elevata alla dignità di basilica minore da papa Giovanni XXIII il 7 ottobre 1960, è sede della parrocchia di San Giovanni in Font


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Mausoleo di Galla Placidia

Il Mausoleo di Galla Placidia risalente alla prima metà del V secolo, dopo il 425, si trova poco distante dalla basilica di San Vitale. La sua identificazione funzionale con un edificio funebre e quella della sua committente, l'imperatrice Galla Placidia, sono ampiamente diffuse in ambiente accademico, ma non vi è certezza.

La cupola è dominata dalla Croce in una volta di stelle di grandezza decrescente verso l'alto, su sfondo blu, secondo un modello che durerà per tutto il Medioevo. La rappresentazione del cielo notturn


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Palazzo di Teodorico

Il cosiddetto Palazzo di Teoderico consiste in una costruzione di incerta interpretazione risalente ai secoli VII o VIII; l'opinione attualmente più accreditata è che il rudere, consistente in un corpo con grande portale sopra il quale si apre un'ampia nicchia provvista di bifora, corrisponda al nartece della chiesa di San Salvatore ad Calchi (la cui ultima fase risale al IX-X secolo). In ogni caso la costruzione sorge nell'antica zona palatina, sui resti del vero palazzo di Teoderico e di una precedente grandiosa costruzione. Attualmente custodisce al suo i


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza del Popolo (Ravenna)

Piazza del Popolo è la principale piazza di Ravenna.

Storia

L'origine della piazza va fatta risalire al tardo XIII secolo, quando la famiglia Da Polenta diventò padrona della città. Il centro politico divenne la residenza di Bernardino da Polenta, che il nobile aveva costruito sui resti di un antico palazzo costruito sulla riva del Padenna, il fiume cittadino. La Casa di Bernardino non è da confondere con la Domus Magna della famiglia Da Polenta, che si trovava qualche centinaio di metri più a sud, nell'attuale via G. Mazzini. Contestualmente fu


Vai alla scheda