Guastalla
% -2 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Guastalla

Ammira i luoghi più belli di Guastalla e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Museo della Città

Il museo della Città di Guastalla nasce per raccogliere testimonianze del ricco percorso storico, culturale ed artistico della città. Sono esposti materiali di diversa natura e di tipologia, quali reperti archeologici documenti fotografici, oggetti d'arte dell'età dei Gonzaga, opere pittoriche a carattere religioso. Il percorso accompagna il visitatore alla scoperta di Guastalla e del suo Stato, sviluppandosi attraverso sezioni tematiche, ognuna delle quali è dedicata ad un particolare e significativo momento della storia della città, dalle sue origini, alla formazione dello stato e di questo


Vai alla scheda


AGGIUNGI

PICCOLO MUSEO DELLA MOTO

A Guastalla, piccola cittadina sulla riva del Po, nel Novembre del 2008 è sorto un Piccolo Museo della Moto, che ha come scopo quello di illustrare il fenomeno della motorizzazione di massa dell'immediato dopoguerra, 1945-1965.
Il museo, in 4 padiglioni per complessivi 650 mq., raccoglie 160 pezzi di 34 marchi diversi dell'industria motociclistica italiana e qualcuno dei più importanti esempi dell'industria europea.
Esemplari significativi perché hanno messo in movimento la passione degli italiani a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, sia nell'uso quotidiano, sia per le competizion


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Teatro Ruggero Ruggeri

Giovan Battista Benamati nella sua Istoria della città di Guastalla pubblicata a Parma nel 1674, ricorda che per le nozze dell'erede del signore della città Anna Isabella, con Carlo Ferdinando di Mantova, nell'Aprile del 1671, si sarebbe anche dato inizio alla costruzione di un edificio teatrale pubblico "A spese di persone particolari, che volontariamente vi concorsero, e in pochi anni è stato ridotto a tale perfettione, con quattro ordini di palchi secondo il modello d'Antonio Vasconi"(Benamati, 1674, pp. 108-109). Si decise di non costruire nella Piazza della Rocca dove esistevano anc


Vai alla scheda