Foggia
N 8 °

Scopri i 17 luoghi da visitare a Foggia

Ammira i luoghi più belli di Foggia e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Cattedrale

La chiesa della Beata Maria Vergine Assunta in Cielo o chiesa della Santa Maria di Foggiapiù comunemente chiamata cattedrale di Foggia è stata costruita nel 1170 in forme romanico-pugliesi, con influenze pisane.

Iconavetere

La cattedrale di Foggia è strettamente collegata al ritrovamento dell'Iconavetere, una tavola che rappresenta una rarissima Vergine Kiriotissa, la cui storia si fonda con quella della nascita della città. Secondo la tradizione l'immagine, avvolta da sette veli (da cui deriva il nome della


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa delle Croci - Cappellone

La Chiesa delle Croci, detta anche il Cappellone, fa parte del Complesso di Monte Calvario.La chiesa risale al 1693 e venne eretta sul luogo in cui il padre cappuccino Antonio da Olivati piantò sette croci lungo il percorso di una processione penitenziale.
Attualmente la chiesa si presenta con un portale attraverso il quale si accede ad un prato dove sono allineate cinque cappelle, con altrettanti croci al loro interno, e sullo sfondo una chiesa in stile barocco.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di San Francesco Saverio

Le origini della chiesa risalgono agli inizi del XVIII secolo. Era retta dalla congregazione dei Fratelli insigniti di San Francesco Saverio. È di stile neoclassico, con pronao d'ingresso di ordine ionico. L'interno è a croce greca; al centro si innalza la cupola. Il colonnato bianco neoclassico della chiesa fa sì che venga anche denominata chiesa "delle colonne",


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Epitaffio

L'Epitaffio di Foggia è un monumento realizzato nel 1651. Il nome deriva da una targa presente sul monumento che ricorda il completamento sotto il re Filippo IV di Spagna di una reintegra dei confini dei tratturi.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Fontana del Sele

Piazza Cavour, di forma pentagonale, è impreziosita al centro da una caratteristica fontana detta "Fontana del Sele", ma più comunemente "Fontana di Piazza Cavour", posta a ricordo del tempo in cui la città poté beneficiare, dopo lunghi anni di attesa, dell'acqua del Sele. A fare da sfondo alla ottocentesca piazza vi è l'elegante pronao in stile neoclassico che permette di accedere alla villa. Alla destra si stagliano le due cupole che sovrastano il palazzo dell'Acquedotto pugliese, mentre alla sinistra fa da angolo la sem


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Galleria Provinciale d'Arte Moderna e Contemporanea

E’ del settembre 1980 l’istituzione a Foggia di una Galleria Provinciale d’Arte Moderna, inizialmente sita in due angusti e poco funzionali locali al piano terra di Palazzo Dogana. A metà degli anni Ottanta si dibatteva ancora sul ruolo che la Galleria dovesse assumere nel contesto cittadino, sulla necessità di una regolamentazione delle scelte espositive, sull’ampliamento e adeguamento degli spazi e sulla tipologia di gestione. Inaugurata nel 2003, la nuova Galleria di arte moderna e contemporanea occupa circa metà del piano terra di Palazzo Dogana


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Civico

Il Museo Civico e la Pinacoteca Comunale di Foggia, istituiti il 28 ottobre del 1931, sono ospitati nelle sale di Palazzo Arpi, in Piazza Nigri. L’edificio sorge sulla via omonima che prende il nome dall’antica città di Arpi, la più estesa della Daunia. Palazzo Arpi sorge nei pressi dfella zona in cui fu eretto per volere di Federico II di Svevia nel 1223 il palazzo imperiale. Di esso rimangono soltanto una lapide e l’archivolto del portale d’ingresso – sorretto da due aquile – realizzato dal famoso protomagister Bartolomeo da Foggia, incastona


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della Religiosità Popolare di Foggia

Il Museo della Religiosità Popolare di Foggia, è ospitato nella cripta della Chiesa delle Croci (o Cappellone), unico monumento nazionale della città, risalente al 1693 ed eretto sul luogo in cui il padre cappuccino Antonio da Olivadi piantò sette croci lungo il percorso di una processione penitenziale. Successivamente furono eretti un monumentale arco trionfale e la chiesa. Il complesso fu costruito in stile barocco, utilizzando il tufo. Attualmente il monumento si presenta con un portale-arco trionfale attraverso il quale si accede ad un prato dove sono allineate


Vai alla scheda