Lecce
2 7 °

Scopri i 27 luoghi da visitare a Lecce

Ammira i luoghi più belli di Lecce e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Basilica di Santa Croce

Insieme all'attiguo ex convento dei Celestini costituisce la più elevata manifestazione del barocco leccese.

Gli animali raffigurati sotto la balaustrata potrebbero alludere alle potenze cristiane alleate nella battaglia di Lepanto: il dragone era l'emblema dei Buoncompagni, famiglia alla quale apparteneva papa Gregorio XIII, il grifo simboleggerebbe Genova, l'Ercole il granduca di Toscana, etc.
Fra le bellissime decorazioni si trovano le famose “faccette” di S. Croce, profili di uomini rappresentanti probabilmente le f


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Duomo

La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta è il principale luogo di culto cattolico di Lecce, chiesa madre dell'arcidiocesi metropolitana omonima.

La facciata principale, piuttosto semplice sotto il profilo decorativo, si sviluppa in due ordini dove sono presenti le statue, alloggiate in nicchioni, dei Santi Pietro e Paolo, di San Gennaro e di San Ludovico da Tolosa. La disposizione delle paraste scanalate fa intravedere che la chiesa è strutturata in tre navate.

Il prospetto settentrionale, ricco ed es


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Anfiteatro Romano

L’anfiteatro sorge al margine orientale della città romana e risale ad età augustea. Il monumento è a pianta ellittica con asse maggiore disposto in senso est-ovest e poteva contenere fino ad un massimo di 14.000 spettatori. Grazie agli scavi compiuti sono stati recuperati numerosi elementi architettonici in marmo ed elementi di decorazione scultorea dell’edificio, come il gruppo di capitelli “a calice” e alcuni bassorilievi con scene di venationes.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza Duomo

Piazza Duomo è uno dei rari esempi di "piazza chiusa". Un tempo, la sera le porte, delle quali ancora oggi sono visibili gli imponenti mozzi, venivano serrate. Che si tratti di un chiaro esempio di barocco è evidente anche dalla soluzione a dir poco teatrale della "falsa facciata".

L'architetto leccese, che si adoperò per armonizzare l'arredo urbano, realizzò, ai lati dei propilei, i palazzi gemelli che, entrambi al piano terreno, palesano arcature a bugne lisce, oggi in parte chiuse o trasformate in porte e finestre.

A si


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza Sant'Oronzo

Il salotto elegante di Lecce è Piazza Sant'Oronzo, in parte occupata dall'Anfiteatro romano del I-II secolo d.C., riportato alla luce all'inizio del Novecento. Nella piazza s'innalza la colonna, donata dalla città di Brindisi per cercare di adornare la spoglia piazza, con la statua di Sant'Oronzo, protettore della città. Di fronte alla statua si trova l'armonioso palazzetto del Sedile, antica sede del Municipio, dove il sindaco riceveva la cittadinanza. Accanto a questo edificio, sorge la chiesetta di San Marco, importante testimonianza de


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Castello Carlo V

Il castello di Lecce si trova a ridosso del centro cittadino, più precisamente poco più ad est di esso, nei pressi di piazza Sant'Oronzo.

L'imperatore Carlo V d'Asburgo nel 1539 emanò l'ordine di demolire il vecchio baluardo principesco, risalente al Medioevo, e di costruire una nuova fortezza, all'avanguardia con le tecniche di architettura militare. I lavori di costruzione e di progettazione furono affidati a Gian Giacomo dell'Acaya, ingegnere generale del Regno di Napoli. La parte più es


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di Sant'Irene

È intitolata a sant'Irene da Lecce, protettrice della città fino al 1656, anno in cui papa Alessandro VII proclamò il patrocinio leccese di un santo vescovo: Sant'Oronzo. L'altare di sant'Irene (1639) che custodisce nove busti di santi che racchiudono ognuno le reliquie del religioso raffigurato, mentre in alto domina la statua di sant'Irene sormontata dallo stemma civico di Lecce; 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa San Matteo

La chiesa di San Matteo è un luogo di culto cattolico barocco del centro storico di Lecce, situato in via Federico d'Aragona.

Fu costruita nella seconda metà del XVII secolo, sui disegni di Achille Larducci di Salò (nipote di Francesco Borromini). Sostituì un'antica cappella quattrocentesca dedicata all'apostolo Matteo, cui era annesso un convento di Francescane. La posa della prima pietra avvenne nel 1667, ad opera del vescovo leccese Luigi Pappacoda, e fu ultimata nel 1700. Dal 30 aprile&nb


Vai alla scheda